Francesco Santori - Scultore della Pace - Grottammare - Ascoli Piceno - Marche - Italy


Vai ai contenuti

-----"La meta estiva, per unirmi agli
sconfinati orizzonti marini e montani
che si aprono oltre Le Grotte,
è la Vedetta Picena;
ove la sorte ha voluto che incontrassi
un fanciullo di agricoltori,
intento a scalpellare un sasso vivo....
mi dissi - c'è ancora qualcuno che, oggi,
fa
(l'Arte del Togliere), proprio
come Michelangelo definiva la Scultura!
-----Non sa,
questo giovane autodidatta,
quanto rinforzi
la mia Fede nella natività dell'Artista!"
Roma (1971)

Mario Rivosecchi
Poeta

Francesco Santori, scultore autodidatta nasce a Grottammare (Ascoli Piceno), il 15 aprile 1952. Sin da fanciullo si dedica alla scultura utilizzando la tecnica del togliere; nel 1964 conosce il prof. Mario Rivosecchi, critico d’arte e poeta, direttore dell’Accademia di Belle Arti di Roma che lo scopre e lo incoraggia nella sua naturale vocazione.

Nel 1968 lo
scultore Pericle Fazzini lo invita a frequentare l’Accademia di Belle Arti di Roma; in questo anno, all’età di soli 16 anni inizia a lavorare su commissioni pubbliche e private, allestendo anche interessanti esposizioni.
Nel 1974 inizia a scolpire opere a carattere religioso per il santuario “Cuore Immacolato di Maria” della Repubblica di San Marino, che lo impegnerà per circa 15 anni.

Il 29 Novembre 1978 viene ricevuto, presso la residenza di Ardea, dallo
scultore Giacomo Manzù ed il grande maestro apprezza molto il suo lavoro. In questo periodo partecipa attivamente alla vita artistica e culturale nazionale ed internazionale, organizzando numerose mostre personali e collettive in Italia, Stati Uniti, Giappone, Francia.

Durante la sua laboriosa carriera artistica vince ed ottiene numerosi e prestigiosi premi, nonché riconoscimenti a carattere nazionale ed internazionale.

I temi trattati dalle sue opere riguardano la Religione, la Mitologia, la Natura, il Mare e l’Uomo, raffigurato nei vari aspetti della vita e del lavoro.

Nel 1981 la famosa Accademia Tiberina di Roma lo nomina proprio membro Accademico e successivamente viene insignito, da molte altre Accademie, di altri Titoli onorifici; per l’alto Valore artistico, culturale ed umano, racchiuso nelle sue opere, come dichiarato nei relativi Rapporti di conferimento.

Si sono interessati alla sua arte numerosi critici e vasta è la
Bibliografia che lo riguarda.Sue opere si trovano in musei, raccolte, collezioni pubbliche e private in: Italia, Francia, Germania, Inghilterra, Ungheria, Svizzera e Austria.
Apprezzato scultore in Italia ed all’estero, lavora principalmente:
il legno, la pietra, l’alabastro, il marmo, la cera e la creta.

Caratteristica eccezionale dell'Artista è quella di non eseguire copie delle sue opere, ma le stesse sono rigorosamente ed assolutamente realizzate in un unico esemplare.

Vive e lavora alla Vedetta Picena di Grottammare.

Download Catalogo - Francesco Santori - Scultore della Pace (dimensioni 9,51 MB)


Torna ai contenuti | Torna al menu